SpacerGrigio.jpg
SpacerGrigio.jpg

 

La licenza

 

Progetto e Regia Claudio Autelli
Testo C. Autelli, V. Salvati
Luci Simone De Angelis
Con Marco Cacciola e Francesco Villano

Produzione Centro di Ricerca Teatrale CRT di Milano

 

“A forza di ripeterle, le parole a poco a poco perdono il loro significato 
e il dolore che portano si attenua.

Agota kristof – “La trilogia della città di K.”

 

Una classe, un tema da comporre. 
Enzo e Mino studiano per prendere la licenza e realizzare così i loro sogni. Si sono allenati, sono pronti su ogni argomento, non chiedono molto, un lavoro, l’amore, la famiglia, e se ci scappa anche l’amaro..

Enzo e Mino si buttano sui loro fogli riversando un numero infinito di parole sui quei fogli che sembrano non riempirsi mai e tra un argomento e l’altro emergono piano piano le loro pulsioni e le loro paure. Ogni argomento diventa così la scusa per confessarsi, per dirsi qualcosa di sé e vedere l’effetto che fa.

Il tempo nella classe si dilata e si contrae assecondando le divagazioni, i dubbi e le confessioni di questi due studenti “fuoricorso” tenacemente chini sui loro banchetti, costretti, legati a essi come ad una zattera che prima o poi lì porterà a riva. 
Sui loro banchetti i due allievi scrivono, sudano, lì sopra giocano, mangiano, sognano, volano fuori dalla loro classe per poi risprofondare dentro i loro fogli. Tutta la loro vita, mossa dall'irrinunciabile necessità di partire, è congelata nell'attesa di un momento che non arriva mai... e allora ognuno, coi propri mezzi, si da fare per adeguarsi, per costruirsi la propria tana, per raccontarsi le proprie piccole bugie.

La classe è un luogo metaforico, un posto della mente in cui si è rimasti imbrigliati, è una condizione di eterna preparazione alla vita.
Lo spazio ha le coordinate di una classe, ma allo stesso tempo mantiene tutti i germi di una casa, le sue abitudini e i suoi tempi. Da questo limbo, in questa “non vita” che non è niente più che un'attesa, emerge la quotidianità che più si mostra, più somiglia a quella di chi quell'esame lo ha già superato. 
O almeno così continua a dirsi.

 

 

 

STAMPA

FOTO

VIDEO

 


SpacerGrigio.jpg

SpacerGrigio.jpg

HOME
BIOGRAFIA
SPETTACOLI
IL SENTIERO DEI PASSI PERICOLOSI
ANTIGONE
OTELLO
LA LICENZA
LŽAMANTE
LA MORTE DI IVAN'ILIC
ROMEO E GIULIETTA
RISVEGLIO DI PRIMAVERA
L'INSONNE
DATE
LAB121
PROGETTI
REGIE EVENTI
CONTATTI